Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ferrovia Arona-Santhià: la prima mossa deve farla la Regione
Attualità Gattinara e Vercellese -

Ferrovia Arona-Santhià: la prima mossa deve farla la Regione

Incontro dei sindaci a Roma con l’ad Maurizio Gentile. «Rfi pronta per i lavori sulla Santhià-Arona ma l'ente piemontese deve voler riattivare la linea»

Ferrovia Arona-Santhià: la prima mossa deve farla la Regione. Nei giorni scorsi a Roma un incontro tra il Comitato dei sindaci per i pendolari e l’amministratore delegato di Rfi, Maurizio Gentile, il primo cittadino di Arona, il parlamentare Alberto Gusmeroli, presidente del Comitato, con il sindaco di Gattinara, Daniele Baglione e l’avvocato Lisa Tamaro, consulente del Comitato.

Ferrovia Arona-Santhià: la prima mossa deve farla la Regione

«L’incontro ha avuto come oggetto diversi punti relativi al trasporto ferroviario territoriale nel suo complesso – commentano Gusmeroli e Baglione -. In particolare per la linea Santhià-Arona, Rete ferroviaria italiana ha confermato che, se ci fosse una richiesta di riavvio della linea da parte della Regione, sarebbe tenuta a fare tutti i lavori per la messa in esercizio. Anche se altre società di trasporti ferroviarie italiane o straniere facessero domanda di riavvio, Rfi si è detta pronta a ripristinare la linea. Questione importantissima, questa, che apre scenari fondamentali sul tema; in particolare, sarà necessaria una forte pressione sulla Regione per chiedere il riavvio di una linea che collega potenzialmente Torino con la Svizzera. In attesa della riapertura abbiamo chiesto la manutenzione del verde su tutti i 67 chilometri di tratta, da tempo all’abbandono».
Poco tempo fa Baglione aveva girato un breve video in mezzo alla vegetazione che cresce rigogliosa tra le rotaie, per denunciare lo stato di incuria della tratta sospesa dal 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente